19 Luglio 2024

Se pensi di possedere delle buone qualità imprenditoriali e una grande conoscenza dei nuovi media, allora perché non fare impresa con una start-up digitale? Il mondo digitale infatti, oggi offre sicuramente degli ottimi spunti sui quali lavorare, ma prima di concentrare i propri sforzi sul mettere su un’impresa, occorre comprendere bene quali sono gli step per aprire una start-up digitale e quali sbocchi potrebbe riservare. Innanzitutto, occorre un’idea di base forte. Questo elemento è naturalmente affidato esclusivamente all’intuito e alla creatività personali, in quanto ‘l’idea giusta’ potrebbe arrivare in qualunque momento o essere frutto di riflessioni e osservazioni profonde su ciò che ci circonda. Infatti, chiunque decida di fare impresa con una start-up digitale deve individuare il bisogno collettivo e avere le capacità per trovare la giusta soluzione a quel bisogno. Va da sé che, una volta individuata questa soluzione attraverso una serie di attente valutazioni, si sia anche in grado di implementarla e monetizzarla. Le risorse sono importanti: una software house in startup o una web agency che vuole realizzare applicazioni Android avrebbe bisogno di uno sviluppatore app freelance e di uno staff dedicato alla gestione delle reti informatiche

E per avviare questo processo, occorre – come accennato all’inizio – possedere delle buone conoscenze tecniche e un forte spirito imprenditoriale. Facciamo un esempio: se volessi aprire una start-up digitale, la prima domanda che mi farei è ‘la mia idea è innovativa?’. Sembra una domanda di poco conto, invece racchiude in sé il senso di tutta l’operazione. Trattandosi di un’impresa che guarda al mondo digitale, è normale che l’idea di fondo che giustifica la start-up deve essere innovativa. Oggi si può fare impresa con una start-up digitale per diversi progetti, dallo sviluppo di app all’implementazione di software per le imprese. Il senso profondo della start-up è quello di convogliare risorse e ingegno in un singolo progetto per volta. Tornando al discorso ‘innovazione’, prima di aprire un’impresa per fare start-up bisogna porsi e rispondere sinceramente ad alcune domande: ‘sono in grado di introdurre sul mercato un prodotto nuovo?’; ‘Sono in grado di gestire nuove tecniche?’; ‘Sono in grado di organizzare il lavoro in modo tale da abbattere i costi di produzione e aprirmi al mercato digitale?’. Se hai risposto sì a tutte queste domande e hai un’idea forte che vorresti sviluppare, allora hai le carte in regola per fare impresa con una start-up digitale!