30 Maggio 2024

Una piccola attività commerciale può competere con i giganti del web? Sicuramente sì, se sfrutta le giuste strategie per raggiungere il pubblico in target. Non pensare che il successo su internet sia prerogativa di chi ha un fatturato a svariati zeri: se investi bene e scegli i professionisti giusti a cui affidarti, anche il tuo business può decollare online.

Introduzione al mondo del SEO per i business locali e a conduzione familiare

La pizzeria più rinomata del paese, un negozio di abbigliamento a conduzione familiare, l’agenzia immobiliare che gestisce gli appartamenti della zona da generazioni. Hanno bisogno della SEO? Certo che sì. Affidarsi al solo passaparola è limitante e taglia fuori tutta una fetta di pubblico che potresti raggiungere. Tutte queste piccole imprese possono avere successo sul web, se imparano a sfruttare le potenzialità di Google e degli altri motori di ricerca. Per farlo è necessario richiedere prima di tutto una consulenza SEO. Esperti ed esperte dell’ottimizzazione per motori di ricerca riusciranno a posizionare il tuo sito web a livello locale per renderti il punto di riferimento del tuo settore, anche online.

Analisi della concorrenza

Immagini già che i tuoi concorrenti siano i grandi colossi del web, quelli contro i quali sai che la tua guerra è persa in partenza. Prima di tutto, dovresti ricrederti: una buona strategia SEO ha dimostrato che è possibile anche per le piccole imprese posizionarsi sopra siti istituzionali e e-commerce internazionali. E poi, chi ti ha detto che i competitor siano quelli che tu percepisci come tali? In un’analisi della concorrenza SEO, quelli da individuare sono i business che si insinuano tra te e il tuo cliente potenziale. Una buona local SEO, per esempio, elimina il problema dei colossi e ti pone sullo stesso piano di altre aziende della tua zona.

Keyword research per le piccole imprese

Ed ecco che entra in gioco l’analisi delle keyword, quelle domande che i potenziali clienti pongono a Google e agli altri motori di ricerca quando hanno bisogno di qualcosa. Se miri a posizionarti in prima pagina per “scarpe da ginnastica”, è molto probabile che la concorrenza dei grossi e-commerce sia insuperabile. Ma se invece puntassi su keyword a coda lunga che intercettano un traffico più specifico? Per esempio “negozio di scarpe da ginnastica a Como” sarà indubbiamente una parola chiave più accessibile. Le SEO specialist a cui chiederai una consulenza sapranno individuare la strategia migliore affinché la tua piccola impresa trovi posto sul web.

Migliorare la struttura del tuo sito web e i contenuti

Non esiste strategia SEO che non coinvolga la struttura e i contenuti del tuo sito web. Per questo è importante che la tua consulente abbia alle spalle una squadra a cui chiedere una mano, o sia in grado di indossare in prima persona diversi cappelli. Ci sono la SEO tecnica, l’ottimizzazione dei contenuti e sì, anche un pizzico di web design, nel calderone della pozione magica per posizionarti correttamente sui motori di ricerca e differenziarti da competitor grandi e piccoli. Scrivere testi ottimizzati SEO, organizzare per bene l’architettura dell’informazione, rendere scorrevole e performante l’esperienza dell’utente aiuterà a farti premiare sia da Google che dai potenziali clienti.

Link building e strategie di off-page

Un altro pilastro della SEO, particolarmente trascurato dalle piccole imprese, è l’ottimizzazione off-page. Questa si concentra sulle connessioni tra il sito della tua attività e altri siti web considerati autorevoli da Google. Testate giornalistiche locali, blog di settore e aggregatori di notizie della tua zona possono essere un asso nella manica per i professionisti delle digital PR, che faranno in modo che il tuo brand sia percepito come il migliore. L’esperto a cui rivolgersi quando si ha bisogno di un’informazione, di un servizio o di un prodotto. Insomma, il brand da cui acquistare con fiducia.